Fondazione Luigi Micheletti

Centro di ricerca sull'età contemporanea




News

Le ultime notizie sulla vita della Fondazione Luigi Micheletti e sulle iniziative organizzate...

21/09/2012 - Musil Rodengo Saiano
Il musil di Rodengo Saiano vince l'International Architecture Awards
Notizia
Ingrandisci l'immagine

La sede del musil - museo dell'Industria e del Lavoro di Rodengo Saiano è tra i vincitori dell'International Architecture Awards, il prestigioso riconoscimento che premia i migliori progetti mondiali nell'ambito dei nuovi edifici, della pianificazione urbana e dell'architettura paesaggistica e d'interni.

L'edizione 2012 del premio, organizzato dallo Chicago Athenaeum (museo di architettura e design di grande rilevanza internazionale) e dall'European Center for Architecture Art Design and Urban Studies, ha visto un numero record di partecipanti. La giuria ha finito con il selezionare 81 progetti in rappresentanza di 28 Paesi. Le immagini dei vincitori sono visibili al seguente indirizzo: http://www.chi-athenaeum.org/intarch/2012/index.html. In questa lista di eccellenze mondiali figura anche il musil di Rodengo Saiano, con la sua trasformazione da anonimo capannone industriale in spazio espositivo e magazzino museale.

L'operazione, coraggiosa quanto riuscita sul piano estetico e funzionale, è stata firmata da Klaus Schuwerk (studio Kleihues - Schuwerk, Berlino). La spettacolare facciata, costituita da uno scaffale di grandi dimensioni contenente macchine industriali autentiche, introduce a uno spazio articolato in modo rigoroso ed elegante. Ingresso, spazio per mostra permanente dedicata al cinema, magazzino per le varie tipologie di reperti del sistema museale, laboratori e altri spazi di lavoro recano un'impronta fatta di forme classiche e linee nette. Si tratta di scelte concettuali e stilistiche chiaramente riconoscibili anche nel progetto, firmato dallo stesso Klaus Schuwerk, della futura sede centrale del musil, prevista nei pressi della stazione FS di Brescia (area ex-Tempini). Nell' attesa di poter realizzare quest'opera, tra l'altro più ampia e organica rispetto alla sede di Rodengo Saiano, Schuwerk sta curando costruzione e allestimento del Museo di Arte Moderna di Oslo, nell'ambito di un vasto progetto di riqualificazione del centro della città.

Con l'International Architecture Award, il valore di quanto realizzato a Rodengo Saiano riceve una sorta di certificazione di qualità internazionale. L'auspicio è che questo premio stimoli le istituzioni locali a guardare con rinnovate responsabilità e lucidità al «progetto musil» nel suo complesso. Per contenuti, collezioni e professionalità, infatti, il musil ha tutti i requisiti per fungere da risorsa e stimolo nei confronti dell'intero territorio, non da ultimo per il fatto che non di un'utopia si tratta, ma di un progetto in buona parte già realizzato, da ultimare con un'opera di qualità architettonica certa. In attesa che tutti si convincano di quello che per fortuna è a molti già evidente, da Chicago e dal suo Athenaeum giunge un segnale inequivocabile e incoraggiante.