Fondazione Luigi Micheletti

Centro di ricerca sull'età contemporanea




News

Le ultime notizie sulla vita della Fondazione Luigi Micheletti e sulle iniziative organizzate...

14/02/2014 - Fondazione Luigi Micheletti
Presentazione del volume Auschwitz prima di "Auschwitz"
Presentazione
Ingrandisci l'immagine

La Fondazione Luigi Micheletti di Brescia presenta il volume dal titolo "Auschwitz prima di "Auschwitz"" a cura di Costantino di Sante.

L'evento si terrà Venerdì 14 Febbraio 2014 alle ore 17.30 presso la Sala di Lettura della Fondazione Micheletti, Via Cairoli 9 a Brescia.

Ne discuteranno con l'autore:

  • Marino Ruzzenenti, storico
  • Pier Paolo Poggio, direttore della Fondazione Luigi Micheletti

Prima di esporre nelle teche del suo museo la moltiplicazione dei beni appartenuti alle vittime, prima di diventare l'icona della sofferenza inflitta agli ebrei d'Europa, Auschwitz era un nome tra i tanti della galassia concentrazionaria nazista. Cosa si sapeva in Italia di questo campo nei primi anni dopo la Liberazione? Chi ne conosceva il funzionamento? Quale sorte era stata riservata agli ebrei deportati dai nazifascisti? Il libro risponde a queste domande attraverso uno dei primi documenti scritti in Italia sulla storia del campo di Auschwitz. A redigerlo fu Massimo Adolfo Vitale che, dopo aver assistito a Varsavia, tra il marzo e l'aprile del 1947, al processo al comandante del campo Rudolf Hss come osservatore italiano per conto dell'Unione delle Comunità Israelitiche Italiane e del Ministero di Grazia e Giustizia, stilò un dettagliato resoconto del suo viaggio in Polonia. La sua relazione, la ricerca di notizie sui deportati italiani, la raccolta delle testimonianze dei sopravvissuti, tra cui anche quella di Primo Levi, e le battaglie che condurrà contro l'antisemitismo rappresentano ancora oggi un esempio e un antidoto contro il negazionismo, perché, come egli non si stancava di ripetere, "bisogna non dimenticare".

Per informazioni: www.fondazionemicheletti.eu - micheletti@fondazionemicheletti.it - Tel: 030 48 578 - Fax: 030 45 203